DIZIONARIO ROMANO - ITALIANO
 
Forme di saluto
- BAMBULESH/CIARDA/CIOOO/SCIAO: forma di saluto introduttivo
- COME T'ANTITOLI?: qual è il tuo nome di battesimo?
- COME T'ANTITOLI, CH'A AMICA MIA JARISURTI?: siccome piaci molto alla mia amica/o vorrei gentilmente sapere il tuo nome per riferirglielo
- COME T'ARZA?/COME TE BUTTA?: come ti va la vita?
- SARIBBECCAMO/SARISDRAIAMO/SARICABARDAMO: forma di saluto e di congedo
- SE SEMO VISTI: forma di congedo
- BELLA...: forma di saluto a cui generalmente fa seguito il nome della persona che si intende salutare
- PORTA LI SEMI COSI' DOMANI SE BECCAMO: frase per dire arrivederci all'indomani
Espressioni esortative
- MA VATTE A DA' ALL'IPPICA COR CAVALLO A DONDOLO: dicesi di persona le cui affermazioni sono palesemente fuori luogo
- PARLA QUANNO PISCIANO LE GALLINE: è meglio che tu stia zitto perché non fai altro che parlare a sproposito
- NUN TE BAGNA' 'A CAPOCCIA CHE TE SE GONFIA LA SEGATURA: non sei dotato di una grande intelligenza
- POMPA SU LI FRENI: vedi sopra
- DI' 'STA STRONZATA PRIMA CHE TE VA 'N PERITONITE: se proprio devi dire questa corbelleria ti consiglio di farlo subito
- RIPONITE/RIPIJATE/PLACHETE: calma, per favore, la tua enfasi
- ARITEIK IORSELFE/ARITEIK IUAP/ARIPIJATE: ritorna in te stesso, contieniti
- ACCANNAMOSE: penso che sia meglio farla finita
- NUN T'ARRAPA': invito a non eccitarsi particolarmente per una determinata situazione
- ER DURO VALLO A FA' AR CESSO: ti pregherei di mettere da parte il tuo fare minaccioso
- RAMBO, BUTTA 'A FASCETTA!/ZORRO, ARICCOJTE 'A SCIABBOLA: ti consiglio di non fare il duro con noi
- STAI TRANCO/TRANCHIGIO/TRANCHILLO/TRANQUO/MANZO: ti invito cortesemente a placare la tua ira
- STA' CARMINO/CARMELO: vedi sopra
- FATTE 'NA PERA/'N'ENDOVENA DE CAMOMILLA: ti consiglio di calmarti
- NUN CH'OO FA' 'O SPLENDIDO/ER GAGGIO/LO SGARGIULO: limita il tuo esibizionismo
- NUN ME CACA' ER BOZZO/NUN ME STUCCA' ER PACCO: non mi seccare
- NUN ME SCACIOTTA'/STUCCA' LA BOMBARDA: non mi importunare
- NUN ME SHEKERA' 'E PALLE: ti avverto di non irritarmi oltremodo
- SFÌLATE DAI COJONI: spostati da qui
- STAMME A 'N PARMO DAR CULO: il tuo comportamento irritante impone che ti mantenga ad opportuna distanza
- VEDI D'ANNATTENE/MANTANAVAI: ti prego cortesemente di liberare questo luogo dalla tua nefanda presenza
- VATTELA A PIJA' 'NDER CULO DE RETROMARCIA: vedi sopra
- TÀIDA (T'hai da levà): ti dovresti sollecitamente allontanare dalle mie ghiandole sessuali
- ANZANANNAMO?/ANZA? (forma abbreviativa): forma esortativa a cambiare dislocazione
- ACCANNA I GIOCHI (GHEIMS): rinuncia al tuo proposito
- FATTE 'NA CANNA DE LATTUGA/TIMODORE/FATTE 'NA PIPPA AR CERVELLO: vedi sopra
- FATTE 'NA PERA AR COCCO/D'ACQUA FABIA: rivedi sopra
- FATTE 'N PACCHETTO/'NA MANICA DE...: perché non circoscrivi i tuoi interessi a ciò che ti riguarda?
- NUN STA A FA' ER BAVETTA: non ingannarmi
- SI' LE COSE NU'LLE SAI... SALLE: se ti risulta alieno il contenuto degli argomenti appena esposti, è bene che tu corra ad aggiornarti
- NUN ANDA' AR MARE DE DOMENICA CHE C'E' ER MOSTRO: è inutile recarsi al mare nei giorni festivi perché c'è molta gente
- PRIMA DE FA' 'STO LAVORO METTETE LE CHIAPPE A MASSA: ti consiglierei, prima di intraprendere questa attività, di premunirti contro ogni tipo di imprevisto
- CE PASSA 'N CAVALLO CO 'NA SCOPA 'N BOCCA: incitazione al conducente dell'auto appena giunta e che pretende lo spostamento della altrui autovettura per passare
- CE PASSA 'N AEREO IN FIAMME COR PILOTA 'MBRIACO: vedi sopra
- BUTTAJELO AR CULO: incitamento ad aggredire qualcuno ovvero a superarlo in una competizione
- FATTE 'NA PADELLATA/CARTOCCIATA DE CAZZI TUA: non immischiarti in faccende che non ti riguardano
- QUANNO ARIVI HAI DA BUSSA' CO' LI PIEDI: sarebbe cosa gradita che tu portassi qualcosa da mangiare
- "UN FARCO, UN FARCO...", "ANDOVE??", "UN FAR'CCOJONE": caro mio, non sei proprio un'aquila
- NUN ME STA' A SNOCCIOLA' 'R CAZZO: gentilmente non mi infastidire: ho altri problemi a cui pensare
Espressioni volte ad esprimere
giudizi su persone o cose
- ZORO/BORO (DE PIAZZA): dicesi di persona poco inserita negli ambienti del Jet Set
- ZAURO: dispregiativo di "ZORO" (usato anche come agg. nelle accezioni del tipo "musica zaura")
- BUZZAGRO: persona estremamente rozza proveniente da zone di campagna
- COATTO: individuo eccessivamente condizionato dalla massa e che si fa influenzare dalle tendenze
- BURINO: campagnolo, provinciale, persona generalmente rozza
- CAZZARO: persona nota per la sua scarsa affidabilità in ciò che dice
- MENSOLA (men sòla): dicesi di persona nota per la sua scarsa affidabilità
- CERBO (C'È 'R BOrdello): in quel luogo c'è molta confusione
- ER DUCA (er du' capelli): appellativo indicante chi è noto in periferia per la sua calvizie
- ME COJONI/ME COJONI AR CAZZO: espressione generica di stupore
- ME SEI CALATO: la mia stima nei tuoi confronti è diminuita notevolmente
- SEI 'N CIOCCO DE LEGNO/D'EBANO/DE TUFO: le tue capacità intellettive risultano limitate
- SEI POPO HANDICAPACE: le tue capacità fisiche sono indiscutibilmente limitate
- SEI POPO MONGOFLETTICO: sei incapace di coordinare i movimenti in modo coerente e razionale
- BUZZICONE/BUZZONE/BOZZACCHIONE: dicesi di persona che presenta un notevole eccesso di peso
- SEI 'N FREGNONE: tontolone, come un bambino attaccato alla sottana della mamma
- SEI 'N CAZZONE: vedi fregnone, da applicarsi ad orfano di madre
- HOMO TISICO/LARVA: dicesi di persona dalla corporatura inverosimilmente gracile
- HOMO ERRORE: dicesi di persona priva, per sua natura, di qualità
- HOMO RATE: dicesi di persona disgustosa alla vista e al tatto
- HOMO TICCHIO: dicesi di persona poco propensa ad elargire denaro
- SEI 'N POFFO: tipica architettura di ragazzo piuttosto basso (puffo) corredato di occhiali e che conosce solo fumetti e computer (nessuna donna)
- IPO/RATE/RAUS/GA/SCRAUSO: obbrobrio ai limiti dell'umana sopportazione
- BRUTTO 'N CULO/BROITO/NUN SE PO' VEDE: dicesi di persona incredibilmente sgradevole alla vista e al tatto
- SCRONDO/SUILLO: vedi sopra
- ANTASA PO' VEDE/GUARDA': vedi sopra
- FA SCHIFO AR CAZZO/AI PORCI: dicesi di cosa o persona particolarmente sgradevole
- SE LA BRUTTEZZA FOSSE 'N MUSEO, QUELLA SAREBBE ER LOUVRE: con te la natura è stata veramente beffarda
- SEI COSI' BRUTTO CHE SE LANCI UN BOOMERANG QUELLO CE PENSA DU VORTE PRIMA DE TORNA': vedi sopra
- SEI COSI' BRUTTO CHE SI' TE CASCA A' MORTE ADDOSSO FAI SCOPA: sei orrendo
- SEI BRUTTO DE NATURA O USI 'NA CREMA?: le tue sembianze sono lungi dall'essere graziose
- SEI COSI' BRUTTA CHE ER SANGUE ME S'ARESTA: riferito ad una ragazza non molto bella
- SEI POPO 'N SECCHIELLO DE CACCOLE: la tua bruttezza mi fa rabbrividire
- CERTO CHE SITTE FANNO 'N'IGNEZIONE DE CERAMICA PARI POPO 'N CESSO: complimento rivolto a persona dall'aspetto particolarmente sgradevole
- FATTE 'N CLISTERE DE CERAMICA COSI' DIVENTI 'N CESSO DE LUSSO: il tuo aspetto fisico non è dei migliori
- ROBBA CHE DA PICCOLO ERI COSI' BRUTTO CHE TU MADRE ANZICHE' SPIGNE 'A CAROZZINA LA TIRAVA PE' NUN VEDETTE: quando eri piccolo (e pure adesso) il tua aspetto fisico non era gradevole
- QUELLA C'HA ER DNA INCROCIATO CO' 'N CATAMARANO: ragazza dall'aspetto ripugnante
- JE PESA ER CULO: dicesi di persona notevolmente pigra
- E' SIMPATICO COME 'NA MANO AR CULO: dicesi di persona che ha difficoltà ad integrarsi in un gruppo
- SEI POPO ER PEGGIO: sei noto nell'ambiente per le tue pessime attitudini
- C'HAI ER CERVELLO DISABBITATO?/TESCHIO DISABBITATO?: dicesi di persona particolarmente stupida o pazza
- T'HA SVAPORATO ER CERVELLO: dicesi a persona che ha detto una grossa cretinata, idiozia
- STAI FORI COLL'ACCUSO: il tuo comportamento ha superato di gran lunga il limite di sopportazione
- STAI A FA' 'R SIMPATICO: i tuoi scherzi o le tue battute sono fuori luogo o non sono gradite
- STAI A FA' LI BOTTI/STAI A SCAZZA': il tuo comportamento è esagerato e sconsiderato
- STAI A CACA' FORI DELLA TAZZETTA/DER VASETTO/'N TERRAZZO: vedi sopra
- TE STA A SCUREGGIA' ER TESCHIO/NUN TE LIMITI/NUN TA REGOLI POPO: vedi sopra
- STAI A SCACIOTTA'/SBAROCCA': vedi sopra
- STAI A SGRAVA'/A TOPPA': vedi sopra
- HAI CHIUSO I GIOCHI: anche le più remote speranze per te sono svanite
- T'ABBUCHI CO' 'A NOVARGINA/SCOCCIATO FRACICO: dicesi di persona psichicamente instabile
- E' IMPACCATO/J'ESCE ER VERDE DAR CULO: dicesi di persona esageratamente ricca
- C'HA LE PEZZE AR CULO: dicesi di persona alquanto povera
- SEI 'NA PENTOLA DE FACIOLI: espressione indicante persona dalla spiccata attitudine alla conversazione
- SEI 'N'ATTACCA PIPPA/PIPPONI: vedi sopra
- TE S'AZZECCA AR CULO: dicesi di persona piuttosto appiccicosa
- C'HO ARTRI CAZZI PER IL CULO: al momento ho altre cose a cui pensare
- NUN ME NE PO' FREGA'/'MPORTA' DE MENO: l'argomento non mi interessa minimamente
- C'HAI ER NASO COSI' LUNGO CHE NUN TE SE CHIUDE LA CARTA D'IDENTITA': hai un naso spropositatamente grande (versione surreale)
- C'HAI ER NASO COSI' LUNGO CHE SE DICI DE NO A TAVOLA, SPARECCHI: hai un naso spropositatamente grande (versione catastrofica)
- C'HAI ER NASO COSI' LUNGO CHE SE ERI 'NA PECORA MORIVI DE FAME: hai un naso spropositatamente grande (versione bucolica)
- C'HAI ER NASO COSI' GRANDE CHE PE' DATTE 'N BACIO SU TUTTE E DUE LE GUANCE SE FA PRIMA A PASSA' DE DIETRO: il tuo naso ha delle proporzioni bibliche
- C'HAI 'R NASO COSI' GROSSO CHE QUANNO TO'OH SEI SOFFIATO TUTTO TE CE VOLE 'A FLEBO PE' RIPIJATTE: il tuo naso è di proporzioni abnormi
- C'HAI 'NA NASCA TARMENTE GROSSA CHE SE SULLE 100 LIRE CE METTEVANO LA TU' FACCIA VENIVANO COR MANICO: il tuo naso non è alla francese
- C'HAI 'NA NASCA CHE CE POI FA ER SARTO COLL'ASTA: sono affascinato dalle abnormi dimensioni del tuo naso
- C'HAI 'NA NASCA CHE DA PICCOLO TU MADRE DOVEVA PIJA' LA MACCHINA PE' VENITTE A 'MBOCCA': vedi sopra
- C'HAI 'NA NASCA CHE SEMBRA 'N PASSAGGIO A LIVELLO: rivedi sopra
- C'HAI 'NA NASCA CHE SI' TE SDRAI CE PIJI TELETOKIO: rivedi sopra
- C'HAI 'NA NASCA CHE SUR TRAM CE SE TIENE LA GENTE: rivedi sopra
- C'HAI 'NA NASCA TARMENTE GROSSA CHE SE DICI DE SI' A TAVOLA AFFETTI ER PANE: sono rimasto allibito dalle insolite dimensioni del tuo naso
- C'HAI 'NA NASCA CHE SE NUOTI A DORSO PARI 'NO SQUALO: il tuo naso è di proporzioni bibliche
- C'HAI 'NA NASCA CHE SE GIOCHI A CARCIO STAI SEMPRE 'N FORI GIOCO: hai un naso particolarmente grosso
- AMMAZZETE CHE NASCA; CHE DIO TE L'ACCRESCA, COSI' CI'ANNAMO A PESCA: hai un naso esageratamente lungo
- C'HAI ER NASO COSI' GROSSO CHE PARE CHE TE SEI SNIFFATO ER VIAGRA: il tuo naso ha assunto delle dimensioni fuori dal comune
- C'HAI 'NA CAPOCCIA TARMENTE GROSSA CHE SI' TE VEDE MAZINGA CE 'NFILA DENTRO L'ASTRONAVE: sono stupito dalle dimensioni della tua scatola cranica
- SEI COSI' MAGRO CHE QUANNO TE FAI LA DOCCIA DEVI CENTRA' LI SCHIZZI: la tua prestanza fisica è decisamente scarsa
- SEI COSI' MAGRO CHE ER PIGIAMA TUO C'HA 'NA STRICIA SOLA: commento salace sulla stazza fisica di una persona
- SEI COSI' MAGRA CHE SE SCUREGGI DECOLLI: la tua prestanza fisica è decisamente scarsa
- SEI COSI' MAGRA CHE SE TE METTI VICINO AN'AUTO TE SCAMBIANO PE' L'ANTENNA DELLA RADIO: vedi sopra
- MENO MALE CHE C'HAI 'A PELLE SENNO' SARESTI SPARZO: sei veramente magrissimo
- SEI TARMENTE SECCO CHE CO' 'NA CANDELA TE FACCIO 'NA RADIOGRAFIA: vedi sopra
- SI' TE PJO CO' LA MAGHINA ME TOCCA FATTE ER CID: insulto rivolto verso una persona in sovrappeso
- ME PARI 'NA SARSICCIA CHE 'E BRACCIA: il tuo sovrappeso è evidente
- ME PARI 'N CANOTTO: vedi sopra
- ME PARI 'N ROTOLO DE COPPA: hai un aspetto tutt'altro che esile
- SEI COSI' GRASSA CHE DOVUNQUE GUARDO STAI GIA' LA': la tua stazza fisica fa rabbrividire l'ago delle bilancie
- SEI COSI' GRASSA CH'OGNI VORTA CHE FAI 'N GIRO SU TE STESSA E' ER COMPLEANNO TUO: hai una mole davvero esagerata
- QUELLA E' COSI' GRASSA CHE QUANNO FA MARCIA 'NDIETRO TE RISUCCHIA CO' LE CHIAPPE: vedi sopra
- C'HAI 'N'IDEA DE CELLULITE O TE SEI FATTA LI CARZONI DE COCCODRILLO?: non riesco a capire se quelle piccole increspature sulle tue gambe sono naturali o lavorate
- PARE 'NA MOZZARELLA DE BUFALA CO' GLI'OCCHI/'N SUPPLI' CO' LE GAMBE: la sua linea lascia alquanto a desiderare
- SE FA PRIMA A SARTATTE CHE A PASSATTE 'NTORNO: sei così grasso che per oltrepassarti mi conviene scavalcarti da sopra
- QUANDO VAI AR MARE SEI COSI' GRASSA CHE GREENPEACE SE METTE 'N'ALLERTA: vedi sopra
- C'HAI 'A MAGHINA/MOTO CHE E' 'N POLMONE: il tuo mezzo di locomozione ha delle prestazioni piuttosto modeste
- C'HAI POPO ER CULO CHIACCHIERATO: si vocifera che sei un omosessuale
- C'HAI 'N CULO COSI' GROSSO CHE SI' VVAI AR CIMITERO LI BECCHINI SE GRATTENO: eccessiva fortuna a scapito del destino altrui
- C'HAI 'N CULO CHE FA PROVINCIA: il tuo deretano è lungi dall'essere fotogenico
- C'HAI 'N CULO CHE E' 'NA PORTAEREI: il tuo deretano è di dimensioni oltremodo esagerate
- C'HAI 'R CULO COSI' GROSSO CHE SE TE SIEDI SUR MARCIAPIEDE TE CE PARCHEGGIENO 'NA BBICI: i tuoi glutei hanno dimensioni cosmiche
- C'HAI 'N CULO TARMENTE GROSSO CHE SE FAI ARIA SU 'NA BUSTA DE CORIANDOLI E' CARNEVALE TUTTO L'ANNO: hai della natiche immense
- C'HAI ER CULO CHE TE PUZZA DE SUPERGA: donna dal sedere molto basso
- C'HAI 'N CULO CHE PE' CHIAMA' DA 'NA CHIAPPA ALL'ARTRA DEVI FA 'N'INTERURBANA: le dimensioni del tuo gluteo sono notevoli
- C'HAI LI CARZONI PIENI DE VOTO: donna con i glutei poco pronunciati
- C'HAI LI PELI DER CULO TARMENTE LUNGHI CHE OGNI VOLTA CHE SCUREGGI E' 'NA FRUSTATA: avresti bisogno di una rasatina ai peli
- A TE 'A RESIDENZA NUN TE LA DANNO PERCHE' C'HAI 'N CULO FUORI DAR COMUNE: hai proprio un bel posteriore che non passa di certo inosservato
- C'HO 'A MAGHINA TARMENTE TRUCCATA CHE LA DEVO LAVA' COR LATTE DETERGENTE: la mia Automobile ha un motore potenziato rispetto al libretto di circolazione
- MA CHE C'HAI AR POSTO DER CORE, 'NA MAJOLICA?: non sei affatto un tipo romantico e sensibile
- NUN TE RIPIJI MANCO CO' LA CINEPRESA: il tuo comportamento è talmente esagerato che dubito tu possa rinsavire
- C'HAI TANTA BARBA 'N FACCIA CHE SE TE MAGNI 'NA BANANA PARE 'N FILM PORNO (rivolto ad una ragazza): sei una ragazza dal viso non troppo femminile
- SEI COSI' PELOSA CHE PURE LE PIATTOLE FANNO FATICA A TROVA' 'A STRADA DE CASA: hai un notevole e ripugnante manto peloso su tutto il corpo
- E' COSI' VECCHIA CHE DALLE TETTE GL'ESCE ER LATTE 'N PORVERE: non sembra una personalità femminile dall'aspetto giovanile
- C'HAI LI BRUFOLI CHE LA FACCIA PARE 'N LIBRO BRAILLE: la tua acne pregiudica vistosamente l'estetica del tuo viso
- SI' TE FAI LI TATUAGGI SU' LE RECCHIE, DA LONTANO PARI 'N FARFALLONE: le tue orecchie sono un tantino ingombranti
- FRALLE GAMBE TE CE PASSA 'N CANE COR BASTONE 'NBOCCA: le tue gambe sono decisamente storte
- C'HAI LI PIEDI AMARI: il tuo tasso tecnico nel giuoco del calcio è pressoché nullo
- C'HO 'NO STOP CH'E' 'NA COLLA: il mio tasso tecnico nel giuoco del calcio è decisamente eclatante
- C'HAI LI RAZZI AR CULO: sei un tipo molto veloce nella corsa
- SEI COSI' VELOCE CHE RIESCI A CACA' DA 'N TETTO, SCENNE DE CORSA E VEDE' ER BUCIO DER CULO CHE SE RICHIUDE: la tua velocità è proverbiale
- SEI COSI' 'NCARCATO CHE L'UNGHIA DER PIEDE TE FA DA VISIERA: le tue condizioni fisiche non ti permettono di affrontare Michael Jordan in un "UNO CONTRO UNO"
- CHE 'E ZINNE SO' ANNATE 'N FERIE?: dicasi di ragazza non dotata di un seno particolarmente procace
- 'STO COMPUTER/MAGHINA E' PORMONITICO/A: questo computer non vanta formidabili prestazioni
- SEI POPO 'N PORACCIONE: la tua vista ispira pena e tenerezza
- VALI COME ER DUE DE COPPE QUANNO REGNA BASTONI: persona che si crede importante ed in realtà non lo è
- C'HAI LE SACCOCCE A LUMACA: persona 'attaccata' al denaro, tirchia
- IN TESTA C'HAI 'NA MOSCA CHE TE FA PATTINAGGIO SUR GHIACCIO: la tua calvizie è molto pronunciata
- C'HAI ER CULO TARMENTE ROTTO CHE LI STRONZI TE ESCONO PE' INERZIA: la tua fortuna è alquanto eccessiva e ciò mi arreca un grande fastidio
- C'HAI PIU' CULO CHE ANIMA: sei veramente fortunato
- SEI TARMENTE FIJO DE 'NA MIGNOTTA CHE LI PAPPONI TE STANNO A CERCA' PE' OFFRITTE 'N LAVORO: sei proprio un birbantello
- E' ALTO 'N CAZZO E DU' FORMICHE A CAVACECIO: è piuttosto basso
- STO COSI' 'NCAZZATA CHE LI GLOBBULI ROSSI ME STANNO A EVAPORA': mi ribolle il sangue per l'arrabbiatura
- C'HAI PIU' COMPLESSI DER CONCERTO DER PRIMO MAGGIO: dicesi di persona che si fa molti problemi inutili
- E' ARIVATO FRA-CACCHIO/FRA-CAZZO DA VELLETRI: dicesi di persona sbruffona
- M'HAI FATTO SCENDE TARMENTE TANTO LI COJONI CHE POTREI FAJE FA ER GIRO DER COLLO E USALLI COME SCIARPA: la tua presenza mi ha sfinito
- ME STAI VERAMENTE A STRESSA' ER CAZZO: guarda che se continui così non ti darò più ascolto
- STO POSTO E' 'N MAZZAIO: questo locale è prevalentemente frequentato da persone di sesso maschile
- MA CHE 'A SERA TU' MADRE T'ARIMBOCCA 'A LAPIDE?: persona poco incline al divertimento mondano
- ABITI TRE CAPANNE DOPO TARZAN: la tua abitazione si trova ai confini del mondo
- STAI A BRUCA': riferito a una persona che non ha voglia di far nulla
- ME FAI STRACCHINA' DAE RISATE: considero il tuo atteggiamento molto divertente
- SGHICIO/FIGO: portentosamente bello
- A DUMBO, ABBOTTONATE 'E RECCHIE CHE TIRA VENTO: hai delle evidenti orecchie a sventola
- TE PUZZA TARMENTE TANTO ER FIATO CHE CE FERMI ER TRAFFICO: il tuo alitare è così fastidioso ed intenso da paralizzare la viabilità urbana
- AO', MA CHE E' BISESTILE 'STO SEMAFORO?: il rosso di questo regolatore di traffico ha una durata francamente eccessiva
- AO', AR CULO TE C'ENTRA MA 'N TESTA NO/SEI 'GNERTO COME LA GHISA: dubito fortemente della tue capacità mentali
- AR POSTO DER PORTIERE C'AVEMO 'N CITOFONO: frase rivolta al portiere della propria squadra di calcio vista la sua scarsità
- SEI COSI' ABBARDATA CHE SE TE SE MAGNA 'N LUPO CACA STRACCI TUTTA LA VITA: la tua insofferenza al freddo ti spinge ad indossare un numero elevatissimo di vestiti pesanti
- TU MADRE DOPO CHE SEI NATO S'E' PULITA CAA CARTA IGGIENICA: sei un escremento parlante
- C'HO DU' PALLE TARMENTE GONFIE CHE SE ME GIRO DE SCATTO ME STROZZO: mi hai stressato oltrepassando ogni limite
Minacce e insulti
- TE STO A 'MBRUTTI': la tua antipatia mi irrita notevolmente
- MO TE PARTO DE CAPOCCIA/DE TESCHIO: mi hai fatto proprio irritare
- TE DO 'NA PAPAGNA 'N FACCIA: stai attento che sto per darti un cazzotto
- TE SPORVERO/TE SPARECCHIO LA FACCIA: ti prendo a ceffoni sul viso
- T'APPOGGIO/TE PARCHEGGIO 'NA MANO 'N FACCIA: vedi sopra
- TE MISCHIO COME UN MAZZO DE CARTE/TE RIBARTO COME 'NA COTOLETTA: rivedi sopra
- TE RIVORTO COME 'N CARZINO/'NA CARZA/TE APRO COME 'NA COZZA: rivedi sopra
- TE APRO COME 'NA SDRAIO/TE CHIUDO COME 'NA GRAZIELLA: rivedi sopra (con riferimento alla storica bicicletta 'Graziella' caratterizzata da un perno centrale che la rendeva pieghevole)
- ME T'APRO COME 'N DIVANO LETTO/'NA TELLINA: rivedi sopra
- TE APRO COME 'N FIASCO DE VINO/'NA DAMIGIANA: rivedi sopra
- TE GONFIO COME 'NA ZAMPOGNA/TE SUCCHIO COME 'N GAMBERETTO: rivedi sopra
- TE CIANCICO E POI TE SPUTO: rivedi sopra
- TE STRAPPO LE GAMBE E TE CE PIJO A CARCI: rivedi sopra
- APPARECCHIA ER CULO CHE LA CICCIA E' PRONTA: rivedi sopra
- T'ADDOBBO COME 'N ARBERO DE NATALE/TE DO 'NA ZACCAGNATA: rivedi sopra
- TE DO 'NA PIZZA CHE T'ARESTANO PE' VAGABONDAGGIO: rivedi sopra
- STA A PARTI' 'NA PIZZA DAR BINARIO 5/MANZO, CHE TE CINQUINO ER TESCHIO: rivedi sopra
- TE 'NFILO 'NA MANO 'N CULO, TE SFILO LA SPINA DORZALE E TE CE FRUSTO: rivedi sopra
- TE FACCIO 'N BUCO 'N TESTA E ME TE BEVO COME 'N'OVETTO FRESCO: rivedi sopra
- TE PIJO PE' LI BUCHI DER NASO E T'ARIBBARTO COME LI PORPI: mi hai fatto perdere la pazienza a tal punto da spingermi a sottoporti allo stesso trattamento che subiscono i polipi (gli si rovescia la testa per ucciderli)
- TE PIJO PÉLLE RECCHIE E TE SCARTO COME 'NA CARAMELLA/'NA GOLIA: il tuo atteggiamento mi ha irritato, per cui credo opererò un movimento rototraslatorio sulle tue estremità auricolari
- TE STACCO LE RECCHIE E CE FACCIO LE FRAPPE: ti prendo a ceffoni
- TE METTO 'N DITO 'N BOCCA, UNO AR CULO E TE SCIAQQUO COME 'NA DAMMIGGIANA: vedi sopra
- TE DO' 'NA CRICCA 'N FACCIA: rivedi sopra
- TE DO' 'NA CRICCA SUR PETTO CHE TE FACCIO VENI' 'A NICCHIETTA PER CONTATORE DER GAS: ti faccio così male da lasciarti il ricordo
- TE DO 'NA PIZZA 'N PETTO CHE TE CE FACCIO VENI' 'A NICCHIA PE' LA MADONNA: il colpo che ho deciso di darti ti procurerà, oltre ad un dolore indicibile, anche danni fisici perenni
- TE GIRO COME 'NA TROTTOLA CHE QUANNO TE FERMI I VESTITI SO' PASSATI DE MODA: tramite un'abrasione maxillofacciale ti procuro un movimento rotatorio durevole nel tempo
- TE DO 'NA PIZZA 'N FACCIA CHE QUANNO RICASCHI LI VESTITI TUA SO' PASSATI DE MODA: verrai percosso violentemente sul volto in modo talmente inurbano da farti aleggiare in aria
- TE FACCIO DU' OCCHI NERI CHE SE TE METTI A MASTICA' ER BAMBU' ER WWF TE PROTEGGE: ti sto per fare due vistosi ematomi sugli occhi
- TE DO' 'N CARCIO AR CULO CHE SE PER ARIA NUN TE PORTI DA MAGNA' TE MORI DE FAME: la potenza del mio piede è direttamente proporzionale all'irritazione dovuta alla tua presenza
- TE STRAPPO 'N BRACCIO E TE LO METTO PE' CCRAVATTA: se continuerai a non star fermo con le mani le conseguenze saranno terribili
- ME TE METTO 'N TASCA E TE MENO QUANNO CIO' TEMPO: indica disprezzo per la consistenza fisica dell'avversario
- TE FACCIO 'N CULO COME 'N CASALE/'N CESTO: ti faccio un sedere grande come...(espressione indicante l'entità delle violenze a cui verrà sottoposto il maltrattato)
- T'ARIVORTO COME 'M PEDALINO: ti rigiro come un calzino
- TE SFRAGNO ER GRUGNO: ti spacco la faccia
- TE PJO A CAPPELLATE/PISELLATE SU'E GENGIVE: ti prendo a ceffoni
- C'HAI LI CAMPANELLI AR CULO: ti troverò ovunque andrai seguendo il tuo tintinnio (da intendersi come una minaccia)
- TE DO' 'N CULO E FOCO AI CAPELLI: ti sodomizzerò incendiandoti le chiome per procurarti un dolore insopportabile
- SÓNA SULLA PANZA DE TU' MADRE GRAVIDA, COLL'OSSA DE LI' MEJO MORTACCI TUA: pesante insulto finalizzato al coinvolgimento del maggior numero possibile di parenti vivi, morti e nascituri
- T'ATTEGGI, T'ATTEGGI MA SUR CAZZO MIO NUN CE SCUREGGI: "non darti troppe arie che con me non attacca"
- TE POTESSI RISVEJA' FREDDO: spero fortemente che tu possa morire
- TE DO 'N CAZZOTTO CHE TE FA' GIRA' LA TESTA COSI' DOPO I BRUFOLI TE LI STRIZZI CO'N CÓRPO DE TACCO: se non te ne vai potrei non rispondere più delle mie azioni
- TE DO' 'NA CAZZATA/MAZZATA SU'LA SPALLA CHE TE FACCIO FA' LA VIA CRUCISE: pagherai lo sgarbo che mi hai fatto con pene pari a quelle di Cristo sul Calvario
- L'ANIMA DE LI MORTACCI TUA E DE CHI NON TE LO DICE CO' 'NA MANO ARZATA/'N DITO AR CULO/SARTELLANDO: brutale forma di rimprovero
- FATTE LA MAPPA DE LI' DENTI, CHE MO' TE MISCHIO: ti prendo a ceffoni
- TE CACCIO TRE DITI 'N CULO E TE SCARAVENTO SU LI' BIRILLI COME 'NA PALLA DE BULING: se non la smetti di importunarmi sarò costretto a prendere provvedimenti poco puliti
- SI' TE PIJO TE SDRUMO: se hai a cuore la tua salute, evita di passarmi accanto
- VE FAMO/V'AVEMO FATTO LI BOZZI: la nostra superiorità è (stata) notevole
- TE STRAPPO LE BUDELLA E TE CE 'MPICCO: provo il desiderio di arrecarti del non meglio specificato dolore fisico
- RIDI SU 'STO CAZZO/SU 'STA CEPPA/SU 'STA NERCHIA: risposta retorica da rivolgersi ad una persona intenta a manifestare gioia per un evento considerato poco piacevole dal diretto interessato
- TE STACCO LE BRACCIA E TE CE MENO: provo un incontenibile desiderio di picchiarti
- TE STACCO 'A CAROTIDE E TA 'A METTO 'N MANO: ulteriore forma di incivile minaccia
- TE DO 'N CARCIO AR CULO CHE TE CE LASCIO DENTRO 'A SCARPA: il mio piede sta per raggiungere violentemente le tue natiche
- SI' TE PIJO TE SMONTO COME 'NA RADIOLINA: potrei procurarti delle gravi lesioni ossee femorali
- TE DO LI SCHIAFFI A DUE A DUE FINCHE' NUN DIVENTENO DISPARI: ti faccio male all'infinito
- TE DO' 'NO SCHIAFFO CHE 'R MURO TE NE DA' 'N'ALTRO: percuoterò il tuo viso con una tale forza che riceverai una spinta uguale e contraria dal muro accanto a te
- TE MANNO A 'FFANCULO COLL'ELASTICO, COSI' QUANNO ARITORNI TE C'ARIMANNO 'N'ARTRA VORTA: doppio, simpatico invito a darsi a gambe levate
- TE DO 'NA PIZZA CHE TE CHIUDO COME 'N PASSEGGINO CHICCO: ti prendo a ceffoni
- TE DO 'N'APERTA CHE T'ARISVEJI A CAPODANNO COI BOTTI: verrai percosso così tanto che solo i fuochi d'artificio ti risveglieranno
- SI' TE METTO LE MANO ADDOSSO TE RIDUCO COME ER PUZZLE DELLE MERENDINE: ti consiglio di starmi alla larga
- TE DO 'NA PIZZA CHE T'AROTOLO COME 'NA GIRELLA MOTTA: sto per darti un ceffone che ti farà girare ripetutamente attorno al tuo asse
- SI' TE METTO LE MANO ADDOSSO, PE' RICONOSCETE TE DEVONO DA PIJA' LE IMPRONTE DIGITALI: dopo che ti avrò percosso ripetutamente e pesantemente, i tuoi connotati saranno fortemente confusi
- ME TE 'NCULO A PASSO DE CAMMELLO/CANE: ti farò davvero del male
- TE PIJO PE 'NA REKKIA E TE SVENTOLO COME 'NA BANDIERINA: ti faccio molto male
- ME FAI 'N PIPPONE/'NA PIPPA A QUATTRO MANI: non ho nessun timore di te
- SE LI STRONZI VOLAVANO TU MADRE TE DAVA DA MAGNA' CO' LA MAZZAFIONNA: non sei il massimo della simpatia
- MICA T'HO DETTO COTICA: non mi è parso di averti offeso in modo tale da provocare una simile reazione
- TE SPANO ER CULO: desidero farti del male
- TE STACCO LE GENGIVE A MOZZICHI: mi hai fatto adirare a tal punto che utilizzerò su di te un colpo particolare che non deve essere assolutamente confuso con un bacio appassionato
- TE STACCO LE PALLE E CE GIOCO A STECCA: ennesima fantasiosa minaccia di atroce dolore fisico
- TE FACCIO 'N CULO COME 'NA CASA/COME 'NA CAPANNA/COME 'N DIRIGGIBBILE/COME 'NA MONGORFIERA: le mie percosse ti faranno soffrire alquanto
- TE DO TANTE DE QUELLE BOTTE/SVEJE CHE TU MADRE NUN TE RICONOSCE PIU' MANCO DA LA PUZZA DEI PIEDI: ti picchio a tal punto da renderti irriconoscibile
- TE DO 'NA PIZZA CHE PE' STACCATTE DAR MURO TOCCA CHIAMA' MAZINGA: sto per danneggiare definitivamente il tuo fisico
- SE NUN TE SBRIGHI ANN'ATTENE T'ACCARTOCCIO COME 'N FOJO DE CARTA VELINA: potrei seriamente ledere la tua integrità fisica senza sforzarmi troppo
- TE GONFIO E POI TE SCOPPIO: minaccia di violenza fisica addolcita da una deflagrazione simile a quella di un palloncino
- TE FACCIO DU' OCCHI A PALLA CHE SI' VAI ALLO STADIO TE TOCCA GUARDA' 'A PARTITA COLL'OCCHI CHIUSI SINNO' TE PIJANO A CARCI 'N FACCIA: ho intenzione di provocarti un trauma ai bulbi oculari
- TE FICCO DU' DITI NER CULO, TE APRO COME 'NA BOLLETTA DER GAS E ME TE LEGGO L'INTESTINO: tramite la sodomia, voglio risvegliare l'aruspice (indovino che legge il futuro nei visceri degli animali sacrificati) che è in me
- TE FICCO 'NO YO-YO AR CULO E POI TE CARCIO IN ARIA COME 'N'AQUILONE: voglio tenerti sotto controllo
- TE DO 'NA PIZZA CHE PE' STACCAMME LA MANO DALLA TUA FACCIA DOVEMO CHIAMA' ER FALEGNAME: non costringermi a passare alle vie di fatto
- TE CRICCO LA SPINA DORSALE CHE PE' STA' DRITTO TE DEVI FA 'N CRISTERE DE CEMENTO: ho intenzione di renderti inoffensivo
- TE METTO 'NA MANO AR CULO E TE PORTO A SPASSO COME 'N CREMINO: voglio dimostrare a tutti la mia superiorità nei tuoi confronti
- LAZZIALE: il peggior insulto concepibile nella Metropoli Periferica
- SEI POPO DA 'A LAZZIO: cos'altro ci si potrebbe aspettare da una persona con interessi sportivi come i tuoi?
- DEVI SOLO CHE ABBOZZA': è impensabile che tu possa reagire ai miei soprusi
- M'HAI FATTO LI COJONI A PEPERINI: mi hai rotto le scatole così tanto che i testicoli son diventati come i "peperini" (tipica pastina in brodo della Barilla)
- 'N TE SPUTO, CHE T'AMPROFUMO: del tuo dir poco mi cale
- TE DO 'N CARCIO AR CULO CHE PE' RIDAMME LA SCARPA TE DEVI PIJA' 'NA PURGA: non insistere ad infastidirmi perché potrei diventare violento
- T'APPOGGIO 'NA MANO SULLE CHIAPPE, TE 'NFILO ER DITO MEDIO AR CULO E TE TIRO COME 'NA PALLA DA BOWLING: ti do una leggera spintarella sul tergo in modo da farti finire supino
- M'HAI SCUCITO LA FODERA DER CAZZO: mi hai palesemente seccato
- CACATE 'N MANO E DATTE 'NO SCHIAFFO: prima che io ti metta le mani addosso ti esorto a farlo da solo
- SI' TE PIJO T'AROVINO/TE CORCO: se riesco ad acciuffarti sarò costretto ad usare maniere poco gentili
- TE DO 'NA PIZZA 'N FACCIA CHE NUN TE RESTAURA MANCO MICHELANGELO: ti sto per sfregiare il volto irrimediabilmente
- SI' TE SGRULLO TE FACCIO CASCA' TUTTI LI TATUAGGI: le mie mani si stanno orientando verso di te per provocarti un dolore incommensurabile
- TE STACCO LI DITI E CE GIOCO A SHANGAYE: mi hai fatto arrabbiare
- TE DO 'N CARCIO SULLE PALLE CHE TE NE MANNO UNA PE' SACCOCCIA: minaccia fatta da un (non necessariamente) appassionato di biliardo
- TE STACCO 'NA TIBBIA E CE SÒNO ER FLAUTO: esplicita intenzione di testare l'armonicità di alcune parti dell'esoscheletro
- SI' TE POGGIO 'NA PALLA SULLA MANO TE FACCIO VENI' L'ERNIA: non importunarmi oltremisura
- TE DO 'N CARCIO AR CULO CHE TE FACCIO ARIVA' LE CHIAPPE SULLE SPALLE: la mia pazienza è giunta allo stremo
- TE PIJO PE' LE RECCHIE E TE SGRULLO COME 'N TERMOMETRO: smettila di importunarmi perché oggi sono adirato
- TE FACCIO CACA' A TOPPE COME LI SOMARI: se ti metto le mani addosso le conseguenze potrebbero essere prolungate nel tempo
- SI' NULLA FAI FINITA TE PARCHEGGIO 'N 39 DE PIEDE AR CULO: se continui su questo tono mi vedrò costretto a reagire
- TE DO 'NA RAFFICA DE SCHIAFFI: riscalderò i palmi delle mie mani sulle tue guance
- TE PIJO PE' LE RECCHIE E T'ARZO COME 'NA COPPA CAMPIONI/UEFA/ITALIA: se proprio lo desideri, posso elevare la tua posizione
- TE SVITO ER CRANIO E TE CAGO 'N GOLA: attento a te che potrei inalberarmi
- SI' TE PJO TE SDILABBRO/SDIPANO: è meglio per te che io non riesca ad acciuffarti
- TE DO 'NA PEZZA CHE PE' DATTENE N'ARTRA TE DEVO CORE APPRESSO: se arriviamo alle mani ti scaglio con forza lontano da me
- TE STRAPPO L'OCCHI E ME CE RILASSO: potrei usare i tuoi bulbi oculari come palline antistress
- TE DO 'NA CRICCA 'N FACCIA CHE TE CRINO COME ER TITANIC: un mio eventuale cambiamento d'umore nei tuoi confronti potrebbe portare a brutte conseguenze per la tua incolumità fisica
- TE STIRO LE RECCHIE COSI' QUANNO DICI DE "NO" TE PIJI A SCHIAFFI DA SOLO: nel provocarmi una "IRRITAZIONE UMORALE" potrei redarguirti in modo molto severo
- SÒNA 'N MEZZO ALLE COSCIE DE TU SORELLA 'NDO C'E' PIU' TRAFFICO: il tuo continuo pigiare il clacson mi fa innervosire
- SÒNA 'N MEZZO ALLE COSCE DE TU' MOJE CHE CE STA PIU' TRAFFICO: smettila di suonare il clacson della tua automobile
- LAMPEGGIA TRA LE COSCIE DE TU MADRE CHE 'N'AMICO MIO C'HA PERSO 'NA PANDA: amico automobilista, ti prego di non infastidirmi oltremodo con questo tuo ripetuto uso degli abbaglianti
- TE DO 'N CARCIO AR CULO CHE TE ROMPO ER SETTO NASALE: attenzione che potrei utilizzare i miei arti inferiori per allontanarti
- TE DO' 'NA PIZZA CHE ER TELEFONINO DA FAMILY TE DIVENTA ORFANY: mi sto accingendo a picchiarti in maniera alquanto violenta
- TE PIJO PE' LI PIEDI E T'ARROTOLO COME 'N TUBBETTO DE DENTIFRICIO: non ti sopporto proprio più
- SI' TE COJO TE SDRAJO: quando riuscirò ad acciuffarti ti farò avere un incontro ravvicinato con il terreno
- TE STACCO L'OCCHI E TE L'APPICCICO SULLA BOCCA, COSI' VEDI QUELLO CHE DICI: stai attento a quello che dici
- TE DO' 'NA PIGNA 'N TESTA CHE TE RIEMPO LE SCARPE DE PINOLI: sono veramente irritato con te
- ME STAI A FA' TREMA' ER SOTTOPALLAIO: le tue minacce non trovano riscontro
- L'URTIMO CHE M'HA FATTO 'STO SCHERZO MO' STA DU' METRI SOTTOTERA: tutti coloro che hanno osato tanto ora non sono più tra noi (nel mondo dei vivi)
- L'URTIMO CHE M'HA DETTO 'NA COSA DER GENERE MO' VEDE LI FIORI DALLA PARTE DEE RADICI: se ci riprovi morirai
- SEI COSI' STRONZO CHE QUANNO SEI NATO T'HANNO MESSO IN UNA CULLA A FORMA DE CESSO: per forma, colore, odore e simpatia ricordi un escremento
- TE SCUCIO, TE SFILO LA PELLE E ME CE FACCIO ER VESTITO PE' CARNEVALE: finiscila, o dovrò farti molto male
- C'HAI TARMENTE LA FACCIA COME 'R CULO CHE SI' TE FAI 'N BIDET CE VEDI MEJO: la tua sfacciataggine assume tratti leggendari
- TE STRAPPO LI COJONI E ME CE FACCIO 'N PORTACHIAVI: porterò sempre con me il ricordo del tremendo dolore inflittoti
- TE DO' 'NA CROCCA 'N FACCIA CHE TE SMOLECOLO: sto per produrti una serie di lesioni multiple
- T'ABBOTTO L'OCCHI: sono fermamente intenzionato a decorare il tuo bel viso con due cerchi bluastri
- CACATE 'N MANO E POI PJATE A SCHIAFFI COSI' POI DI' CHE T'HA MENATO 'NO STRONZO: non ti picchio per non abbassarmi al tuo livello
- SI' TE DO' 'N CARCIO AR CULO TE MISCHIO 'A MMERDA COR CERVELLO: ti picchio in maniera tale da crearti svariati problemi
- A' COCCO/A' MORE'/A' COMETECHIAMI: vocativi rivolti ad un forestiero non ben gradito
Unità di misura monetarie
- 'NA PIOTTA (PAIOT): unità di misura monetaria corrispondente a lire 100 o lire 100.000
- 'NA FELLA: unità di misura corrispondente a lire 100.000
- UN MILLANTE/UN SACCO: unità di misura corrispondente a lire 1.000
- 'NO SCUDO: unità di misura monetaria corrispondente a lire 5.000
- 'N BOCCOLONE/'N TESTONE/'NA BRANDA/'NA FRONDA: unità di misura pari a lire 1.000.000
Apprezzamenti ed espressioni
a sfondo sessuale
- NUN FA' ER SOLITO MANDRILLO/MANDRILLONE: "smetti di corteggiare follemente e senza ritegno le ragazze"
- ME STAI A BATTE I PEZZI: la tua corte nei miei confronti è alquanto palese
- STAI A FA ER PROVOLA/MOLLICONE/POLENTONE/AURICCHIO/LOFFIO: vedi sopra
- T'ARISURTO?: ti vado a genio?
- NUN ME TE FILO DE PEZZA: non ho nessun interesse acciocché il nostro rapporto prosegua
- NUN ME TE 'NCULO DE PEZZA: vedi sopra
- ME COZZI: la tua presenza mi indispone oppure non mi è particolarmente gradita
- UN TRANCIO DE SESSO: dicesi di persona che stimola eccessivamente le fantasie sessuali
- STRAPPONA/SBRINDELLONA/SMANDRACCHIONA: dicesi di ragazza nota nell'ambito metropolitano per la facilità con la quale si concede sessualmente
- SPARAPOMPIBOCCHIGNOTTOLA/STRACCIA FILETTO: vedi sopra
- SDRAIONA (forma abbreviativa di sdraiacazzi): vedi sopra
- QUELLA E' UNA CHE LA DA' COME FOSSE 'N FREESBEE: vedi sopra
- QUELLA C'HA 'NA CIORNIA TARMENTE SPAMPANATA CHE QUANNO CORE J'APPLAUDE: vedi sopra
- SOLO 'N GIORNO E GIA' E' PASSATA A LI' MICROFONI: dicesi di ragazza ben disposta nello svolgere particolari pratiche orali
- SO' 'NGRIFATO: sono eccessivamente eccitato
- C'HO VOJA DE 'NZUPPA' L'AGNELLO: espressione prettamente maschile per esprimere l'intenzione di avere un rapporto sessuale con una ragazza
- C'HO 'L CRATERE CHE ME SBRODA: espressione prettamente femminile per esprimere l'intenzione di avere un rapporto sessuale con un ragazzo
- ST'OMO ME FA TARMENTE SANGUE DA FAMME GUARI' DALL'ANEMIA: il mio ragazzo è talmente speciale da apportarmi un beneficio terapeutico
- SI' TE 'O METTO 'N SPALLA, ALTRO CHE VIA CRUCIS: "la mia virilità è rinomata nell'ambito della periferia"
- E' MEJO CORTO CHE TAPPA CHE LUNGO CHE SCIAQUA: frase da rivolgere con sufficienza a coloro i quali si vantano di improbabili misure del proprio "membro"
- ME CHIAMENO TREPPIEDE: "girano esagerate voci sulle dimensioni del mio membro"
- C'HAI ER CAZZO COLL'IMPUGNATURA ANATOMICA: sei troppo dedito a certe attività manuali solitarie
- TANTO CIOO SANNO TUTTI CHE 'O PIJI IN BERTA: "è inutile che continui a fingere: ormai è risaputa la tua omosessualità"
- ME PARE D'AVECCE 'N FORNO PE' COCE LE ROSETTE: ho delle forti infiammazioni vaginali
- C'E' LA BASSA MAREA: l'ambiente è saturo di ragazze fortemente sgradevoli alla vista e al tatto (cozze)
- ANVEDI; STA A ARIVA' 'NA MAREGGIATA/'NA 'NFORNATA DE COZZE: numi, quelle ragazze in arrivo sono davvero poco avvenenti
- ANVEDI CHE PEZZO DE FICA/GNOCCA/SORCA/FREGNA/PATONZA: "qual leggiadra fanciulla vedo comparir all'orizzonte"
- C'HAI 'N CULO CHE PARLA DA SOLO: il tuo deretano è veramente piacevole a vedersi (espressione generalmente rivolta a fanciulle di bell'aspetto
- C'HAI ER CAZZO COSI' PICCOLO CHE PARE CHE C'HAI TRE PALLE: le dimensioni del tuo sesso sono ridotte ai minimi termini
- C'HAI PIU' CORNA DE 'N SECCHIO DE LUMACHE: eufemismo che descrive una persona il cui partner (o la cui partner) non sembra essere particolarmente interessata alla fedeltà coniugale
- TE FIOCINO ER CULO: frase utilizzata sovente all'inizio di un amplesso
- FROCIO/RICCHIONE/FROCIONE/ROTTO 'N CULO/CULO SFONNATO: omosessuale
- QUELLO SCOPA DA LA PARTE SBAJATA: ho motivo di credere che quello sia gay
- PARE CHE T'HANNO MESSO 'N MANICO DE SCOPA AR CULO: le tue movenze paiono eccessivamente rigide
- TE RETTIFICO LA VENA CACATORIA: ti provocherò lesioni anali permanenti
- AR POSTO DELLE ZINNE C'HAI DU' PEDALINI: il tuo seno non è granché sodo
- C'HAI 'N CULO TARMENTE BASSO CHE TE PUZZA DE PIEDI: se un giorno diventerai famosa, non sarà certo per le doti del tuo fondoschiena
- E' USCITO FORI MEJO PINOCCHIO CO' 'NA SEGA CHE TE CO' 'NA SCOPATA: la natura non è stata benevola con te
- TE SONNO/SONDO L'ANO: ti depaupero le terga
- SI' ARZI LA CODA TE PURGO: ho un desiderio impellente di conoscerti in senso anale
- SCIAQUA 'A SELLA CHE STASERA SE CAVARCA: cerca di avere un igiene intima accurata perché ti attende un rapporto sessuale molto intenso e logorante (per lo più rivolto ad una ragazza)
- ME SO' FATTO 'NA PELLE: ho avuto un congresso carnale
- TE CURO CO' 'NA SUPPOSTA DE CARNE: se non la smetti infilerò il mio membro nel tuo pertugio anale
- MA FÙMATE 'STO SIGARO DE CARNE: gradirei che le tue labbra entrassero in contatto con i miei genitali
- ROSOLAME 'N COJONE: chiara espressione per volere una leccatina nelle parti intime
- FAMME 'N BOCCIUOLO/'NA POMPA/'N SOFFOCOTTO/'N RIGATONE/'NA SUCAZZOMPA CON INGOIO: hai per caso intenzione di praticarmi del sesso orale?
- M'ASSANGUA/ME LA MANNEREI PE' L'OSSA: mi piace molto (riferito ad una donna)
- C'HO LA PATATA AR SUGO: non posso avere rapporti prematrimoniali con te perchè ho problemi con il ciclo mestruale
- ME PARI 'N CITOFONO: sei tragicamente e irrimediabilmente senza seno
- STAI COSI' ARRAPATO CHE SI' DAI 'NA LECCATA/SLINGUAZZATA A 'NA FREGNA LA SCANCELLI: il tuo grado di eccitazione sessuale è oltremodo eccessivo
- SO' COSI' ECCITATO CHE LE MUTANNE C'HANNO ER NASO: la tua presenza mi rende in sintonia con me stesso
- PUTTAN TOUR (PT)/TROJA TROPHY: visita panoramica tra le beltà dell'area metropolitana in cerca di avventure repentine a sfondo erotico
- TE FAREBBI 'N VESTITINO DE SALIVA COR RINFORZO SUR CAVALLO: sei così eccitante che ti leccherei tutta, soffermandomi soprattutto sui tuoi organi genitali
- ERA TARMENTE 'NGRIFATA CH'AVEVA FATTO 'A POZZA PE' TTERA: si narra che quella donna/ragazza era in uno stato di eccitazione sessuale molto evidente
- ERA COSI' ARRAPATA CHE JO' DOVUTO STRIZZA' LE MUTANDINE: quella ragazza mostrava un incontenibile desiderio sessuale
- CE L'HAI COSI' SECCA CHE LE PIATTOLE SE DEVONO DA PORTA' LA BORACCIA: sei una ragazza che fa troppo la difficile
- C'HAI ER MARCHESE COSI' SPESSO CHE TE DEVI FA COSTRUI' 'N CANALE DE SCOLO: sei una ragazza che si nega spesso con la scusa delle mestruazioni
- E' 'N MONUMENTO ALLA TOPA/FIGA/FREGNA/SORCA: a quella fanciulla la natura ha donato notevole bellezza
- MA QUELLA SU LE ZINNE CE SE PASSA 'R COPPALE?: quella leggiadra fanciulla possiede un seno opulento e particolarmente sodo
- C'HAI DU' CORNA CHE SE VAI A VEDE 'NA PARTITA DE RAGBI TE FANNO META SUR CRANIO: probabilmente la tua dolce metà ti ha ripetutamente tradito
- VE VOLETE SGUANCIA'/SGUANCIATEVE: vi invito a rimandare le vostre effusioni amorose
- QUELLA E' LA TU RIGAZZA, O TE C'HANNO VOMMITATO ACCANTO?: la tua dolce metà non è affatto carina
- C'HA DU' ZZINNE CHE CO' 'NA POPPATA MANNA 'N FIJO MILITARE: quella femmina ha un seno molto pronunciato e prorompente
- CHI E' BBELLA SE VEDE, CHI E' BBONA SE SA: gira voce che tu sia particolarmente appassionata e disponibile
- DONNA CHE MOVE L'ANCA O LO PJA 'R CULO O POCO CE MANCA: dicesi di donna probabilmente propensa a rapporti anali
- CIOCCA CHE ALPINA (derivato da "ALBINA"): guarda quella deliziosa ragazza con fattezze nord-europee di carnagione chiara e capelli biondi
- C'HA DU LABBRA DE GNAFRA CHE VISTA DAR DE DIETRO SEMBRA DUMBO: ragazza con un organo genitale molto sviluppato
- TE CLICCO ER SITO: ti tocco il culo
- NUN ME TE SCOPEREBBI MANCO COR CAZZO DE 'N ARTRO: non ti toccherei neanche con un dito
- SI' TIRI 'N CAZZO 'N'ARIA 'N BATTE MANCO PE' TERA: dicesi di gruppo di ragazze particolarmente inclini a facili rapporti sessuali
- PUPA, ACCENDI 'E LUCETTE CHE MO' T'ATTERRO SUR CULO: amore preparati ad un coito anale
- STA' A CAZZO DRITTO, CHE PIOVE FREGNA: dicesi, in tono ironico, a persona che si attende eventi quanto mai improbabili
- SI' TE DO 'N BACIO TE FACCIO L'AEROSOL: proposta di un bacio particolarmente appassionato
- AL POSTO DE LI SPERMATOZZOI C'HO 'E TROTE: il lungo periodo di astinenza sessuale sta trasformando il mio apparato sessuale in una cultura ittica
- C'HO DU' PALLE CHE 'NGNA FACCIO A BRACCICALLE: ho i testicoli così gonfi che non riesco ad abbracciarli
- SEI 'NA SMORZACANNELE: ti piace copulare perpendicolarmente all'uomo sdraiato
- C'HO 'R CAZZO COME 'NA MOTOZZAPPA: sono estremamente eccitato
- OGNI BUCO E' BONO; PURE QUELLO D'OZONO: sono particolarmente incline a penetrare qualsiasi spazio di forma circolare
- QUELLA C'HA 'NA PATONZA COSI' ACCALLATA CHE SI' TE PJA E STRIGNE TE FA SARTA' COME 'NA MAZZANCOLLA: apprezzamento per una ragazza avvenente, prosperosa e provocante
- SI' NUN C'AVEVI LE GAMBE LASCIAVI 'NA STRISCIA DE LUMACA: frase rivolta ad una ragazza particolarmente eccitabile
- SE QUELLA TE LO PJA 'N MANO, PE' RIPIALLO CE VO' L'AVVOCATO/LI CARABBIGNERI: dicesi di ragazza alquanto affamata e morbosamente amante dei genitali maschili
- C'HAI 'N CULO CHE TE SE PORTA 'N GLORIA: duplice significato: 1) hai un bellissimo sedere, femminile ovviamente, 2) [fig.] hai una fortuna sfacciata
- CIO' 'R CAZZO PIENO D'AMORE: ho una eccitazione molto forte nei tuoi confronti
Notazioni meteorologiche
- GIRA VOCE/CORRE MITO CHE FA FREDDO: è giunta notizia che la temperatura è notevolmente bassa
- TIRA 'NA GIANNA/GIANNELLA/CE SE PUZZA DAR FREDDO: il clima è rigido ed insopportabile
- ME STO A CACA' 'N MANO DAR FREDDO: la temperatura si è notevolmente irrigidita
- SENTI CHE BROCCA: esclamazione volta a far notare la particolare rigidità del clima
Espressioni volte a sottolineare
una personale condizione
igienico-fisiologica
- TE PIOTTENO L'ASCELLA: hai un alto tasso di sudorazione ascellare
- TE FLIPPANO L'ASCELLE: sarebbe il caso che ti lavassi di più
- C'HAI L'ASCELLA PICCANTE/PEZZATA/COMMOSSA: vedi sopra
- TE RISARGONO LI SALMONI PE' L'ASCELLE: le tue ascelle sono estremamente sudate
- C'HAI L'OTTO SULLA GROPPA/C'HAI L'ECLISSE D'ALONE: stai sudando come una bestia ed i tuoi aloni ascellari si sono ormai ricongiunti al centro della schiena
- C'HO 'NO STRONZO 'N FORIGIOCO: devo necessariamente espletare i miei bisogni fisiologici
- C'HO 'NO STRONZO 'N POLE-POSITION: ho veramente bisogno di correre al bagno
- C'HO 'NO STRONZO CHE STA' A PACCA'/POMICIA' COR CULO/'E MUTANDE: vedi sopra
- C'HO 'NO STRONZO CHE ME PARLA IN 7 LINGUE: vedi sopra
- HO FATTO 'NO STRONZO TARMENTE GRANNE CHE HO DOVUTO METTE ER FIOCCO ROSA DAVANTI A LA PORTA: i miei bisogni mi sono apparsi quantitativamente eccessivi
- A OGNI SCOREGGIA CHE SPARO C'HO 'O STRONZO CHE ME FA CAPOCCELLA: vedi sopra
- C'HO 'N REGAZZINO 'N CORPO CHE QUANNO LO CACO ME TOCCA ADOTTALLO: sono tre giorni che non vado al bagno
- VADO A STRIGNE 'A MANO A 'N'AMICO: vado ad espletare le mie funzioni rettali
- ANDO' STA' ER CESSO CHE DEVO DA LIBERA' ER PRIGIONIERO NEGRO?: potresti cortesemente indicarmi la toilette che ho un bisognino da espletare?
- FAMME ANNA' CHE DEVO SVOTA' 'NA CASSAPANCA DE STRONZI: avrei un certo bisogno di andare in bagno
- STO A FA' 'N BRACCIO DE SCIMMIA: produrre un escremento che, per lunghezza, colore e diametro, ricorda l'arto di un primate
- ME SO' CACATO L'ANIMA/I POLMONI: sono stato colpito da una violenta dissenteria
- HO CACATO 'N REGAZZINO/HO CREATO 'NA COSA: ho prodotto un escremento di notevole portata
- QUELLO QUANNO CACA C'HA LI TARZANELLI CHE JE' GIRANO COME LA GIOSTRA DEI "carci 'n culo": è un tipo che non si pulisce bene il sederino dopo aver defecato
- DEVO DA CAMBIA' L'ACQUA AR PESCE: ho un forte bisogno di mingere
- VADO A FA' PIAGNE ER DRAGO: ho l'impellente bisogno di recarmi al bagno
- 'NA SVAMPA/'NA LOFFA/'NA SVENTRA: rumore molesto effettuato mediante sapiente uso del retto
- C'HO 'NA SVAMPA 'N CANNA CHE HIROSHIMA 'N CONFRONTO E' 'NA MICCETTA: il boato conseguente alla mia flautolenza potrebbe avere conseguenze disastrose
- SI' N'ERA 'NA SCOREGGIA ALLORA STA A COMINCIA' KEN IL GUERIERO: avete udito anche voi dei rumori molesti provenienti dal deretano di qualcheduno?
- STO A SCUREGGIA' COME 'N SANTO VECIO: ho mangiato troppi fagioli
- SE FA ER BIDE' COR COLLIRIO: non è uso all'igiene intima
- PE' LEVATTE LI TARZANELLI DAR CULO TE SERVE 'NA RASPA: non fai un largo uso del bidet
- C'HAI LI FRANCOBOLLI DE MERDA AR CULO: persona poco dedita all'igiene intima dopo l'espletamento dei bisogni fisiologici
- C'HAI LE MUTANNE COR VERSO; GIALLE DAVANTI E MARONI DE DIETRO: persona non molto dedita all'igiene intima
- C'HAI 'NA SGOMMATA/SGOMMELLA/'NA VIRGOLA DE MERDA NE 'E MUTANNE: dovresti curare con più attenzione i cambi della tua biancheria intima
- C'HO 'NA CACCOLA 'N FORIGIOCO: la pulizia del mio naso lascia alquanto a desiderare
- STO A SPOSTA' I MOBILI: sto effettuando una accurata pulizia manuale dell'apparato olfattivo
- STO A TRASLOCA' 'A NASCA: sto effettuando una pulizia manuale dell'apparato olfattivo
- C'HAI 'NA FIATA CHE SI' ME ALITI IN FACCIA ME FAI LI CÓRPI DE SOLE: è evidente il fatto che tu abbia problemi di alitosi
- MA CHE TE SEI MAGNATO 'N TOPO/BAMBINO/REGAZZINO MORTO?: vedi sopra
- FAI TARMENTE SCHIFO CHE QUANNO TE FAI LA DOCCIA LE VERRUCHE SE METTONO LE CIAVATTE: dicesi di persona poco incline alla pulizia del proprio corpo
- HO FATTO 'NA SCUREGGIA CHE PE' PULI' LE MUTANDE ME CE VONNO LE FORBICI: evidente emissione, dall'area anale, di gas rarefatto e denso tale da macchiare gli slip
- STO A FA 'A VERA GUAZZA: sto sudando tantissimo
- STO A SCREMA'/C'HO LE ASCELLE CHE STANNO A FA LA BIRRA: sto sudando moltissimo
- C'HAI LA RICOTTINA SOTTO L'ASCELLA: sei un tipo che suda oltremisura
- ME STO A PEZZA': sto sudando sotto le ascelle
Sberleffi e frasi popolari
- FAMO COME L'ANTICHI, CHE MAGNAVANO LE COCCE E CACAVANO LI FICHI: in risposta al quesito sul da farsi, chiamiamo in causa l'antica saggezza dell'Urbe
- MI' NONNO DICEVA: MEGLIO ER CULO GELATO CHE 'N GELATO AR CULO: non fidarti mai di chi non conosci bene
- SE TE VEDE LA MORTE, SE GRATTA: hai l'ingrata fama di iettatore
- C'HAI 'NA SFIGA TARMENTE GRANNE CHE SE TE CASCA 'R CAZZO TE RIMBARZA 'N CULO: non sei una persona estremamente fortunata
- A ROSCIO, SI' TE FAI 'NA RIGA 'N MEZZO PARI 'N GETTONE: immorale atteggiamento di sbeffeggiamento
- SI' TE FAI CANTONE, TE PISCENO ADDOSSO: se non ti fai rispettare ti prevaricano
- CHI S'ESTRANEA DA'A LOTTA E' 'N GRAN FJO DE' 'NA MIGNOTTA: colui che non prende parte di buon grado alle scorribande collettive, può andare tranquillamente a darsi fuoco
- MA QUELLO E' ER NASO TUO O TE STAI A MAGNA' 'NA FRAPPA?: le dimensioni del tuo naso sono quantomeno fuori dal comune
- RIDI SU 'STO CAZZO, CHE LE PALLE SE DIVERTONO: risposta retorica da rivolgersi ad una persona intenta a manifestare una gioia ingiustificata per un evento
- TE N'ESCI SEMPRE COME 'NA SCORREGGIA A PRIMAVERA: come ti viene in mente?
- QUI SE MAGNA E SE ROTTA COME FIJI DE 'NA MIGNOTTA: tipica frase da insegna di osteria romana
- SE 'NVECE DER VITELLO TE DANNO ER MULO, TU MAGNA, STATTE ZITTO E VAFFANCULO: proverbio popolare indicante l'unico modo possibile per reagire alle truffe (dal film "Fracchia la belva umana")
- ROBBA VECCHIA MORE 'N MANO A LI COJONI: le persone poco sveglie spesso fanno acquisti che si rivelano una fregatura
- A CHI TOCCA 'N SE 'NGRUGNA: a chi tocca, tocca
- SEI COME ER CANE DE MUSTAFA' CHE LO PIJAVA 'N CULO E DICEVA DE STA' A SCOPA': sei convinto che l'azione che stai compiendo sia positiva per te, ma in realtà non ti accorgi che è il contrario! (citazione di Thomas Milian)
- E' COME SCIVOLA' SU 'N TAPPETO DE CAZZI; ANDO' CADI CADI LO PIJI AR CULO: la mia situazione generale è alquanto compromessa e non mi consente larghi margini di scelta
- C'HA LASCIATO CO' 'NA SCARPA E 'NA CIAVATTA: siamo stati abbandonati a degli eventi tutt'altro che favorevoli
- ME PARI ER DOTTOR BONAGA, CHE CURA ER CULO PE' 'NA PIAGA: scarso apprezzamento per le capacità del medico in questione
- C'HAI 'N CULO TARMENTE GROSSO CHE SE TE METTI IN BARCONE TE CE FANNO ER NIDO LE AQUILE: sei una persona particolarmente fortunata
- FIODENA (fio de 'na mignotta): espressione dispregiativa "munita di dignità letteraria" (P. Pasolini)
- GIAMAICA (già m'hai cacato il cazzo): mi hai annoiato fino all'insopportabile
- MASTICA (ma 'sti cazzi)/CASTIZZI/MARIMBARZA: la cosa non mi sfiora minimamente
- CHITTASA (chi ta s'ancula): non ho nessuna intenzione di seguire i tuoi consigli
- CORCA (cor cazzo): non ho nessuna intenzione di seguire ciò che dici
- MARÌMBA (sta per M'ARIMBARZA): questa tua argomentazione non mi tange
- MANTA? (forma abbr. di MANTANAVAI): devi andare via?
- GRAZIA, GRAZIELLA E GRAZIE AR CAZZO: un grazie ironico
- ATTACCATE AR MANICO DE LA PANZA: non ho nessuna intenzione di fare quello che dici tu
- E' 'NA CAMBOGIA/E' 'NA CACIARA(*): l'ambiente è troppo caotico!
- MEJO DE 'N CARCIO A LI COJONI: è comunque meglio di niente
- E' TUTTO 'N CAZZO 'N CULO: è completamente inutile
- APPARECCHIA ER CULO PE' DUE CHE PORTO 'N'AMICO: espressione scherzosa rivolta a persona estremamente disponibile verso il prossimo
- ...E SI' MI' NONNO C'AVEVA CINQUE PALLE ERA 'N FLIPPER: commento sarcastico relativo ad una situazione difficile a verificarsi
- SI' CASCHI PE' TERA CE VO' ER CARRO ATTREZZI/TOCCA CHIAMA' L'ACI: la tua obesità è sorprendente
- NUN TE S'ARZA MANCO COR CRIC: corre voce che tu sia impotente
- E' MEJO 'N CULO CALLO 'N PANZA, CHE 'NA PANZA CALLA 'N CULO: è altresì preferibile dare una 'fregatura' piuttosto che riceverla
- BOCCA DE CIAVATTA: dicesi di persona schizzinosa nel mangiare
- T'HANNO BECCATO COR SORCIO 'N BOCCA: ti hanno colto in flagrante
- CHI MENA PRIMA MENA DU' VORTE: detto popolare
- CO 'NA SNIFFATA ME NE MAGNO QUATTRO: ho un leggerissimo languorino allo stomaco
- S'E' FATTA 'NA CERTA: è tardi, dobbiamo andare
- CE STA TUTTO: fa proprio al caso nostro
- ME POSSINO CECA': mi potessero privare della vista se non è vero quanto affermo
- IO TE INVITO A CENA... MA HAI DA BUSSA' CO' LI PIEDI: ti posso anche invitare a cena, ma devi venire con molte provviste! (detto trasteverino)
- STA A ARIVA' L'AMICO CERASA: riferito ad una persona poco raccomandabile/falsa ("amico cerasa" = verme della ciliegia)
- 'A MADRE D'I STRONZI E' SEMPRE INCINTA: certi personaggi si incontrano ad ogni piè sospinto
- FIDETE DELLA VORPE E DER TASSO, MA NUN TE FIDA' MAI DELLE DONNE DAR CULO BASSO: detto che insinua una scarsa affidabilità di alcune donne
- TIRA PIU' 'N PELO DE FICA 'N SALITA CHE 'N CARRO DE BUOI 'N DISCESA: le donne sono in grado di sconvolgere la normale evoluzione degli eventi naturali
- 'N TEMPO DE GUERA OGNI BUCO E' TRINCEA: dopo una lunga astinenza (sessuale!) qualunque sorta di rafagano (brutta ragazza) va bene
- 'N TEMPO DE CARESTIA OGNI BUCO E' 'NA GALLERIA (quindi attento a tu zia): quando non si hanno da tempo rapporti con rappresentanti dell'altro sesso è lecito dedicarsi a ragazze non propriamente attraenti (tra queste potrebbe esserci anche la tua zia sessantenne)
- CHI 'A VO' CRUDA E CHI 'A VO' COTTA, TU SEI 'N GRAN FIJO DE 'NA MIGNOTTA: da ogni lato ti si guardi, risulti sempre poco simpatico
- QUANNO E' GIORNATA DA PIJALLO 'N CULO ER VENTO T'ARZA 'A CAMICIA: quando la tua giornata nasce sotto una cattiva stella è inutile prendersela
- COLL'ERBA MOSCIA CE SE PULISCONO TUTTI ER CULO: chi è troppo buono rischia di essere usato dagli altri
- LA MADRE DE LI STRONZI C'HA SEMPRE 'A DIARREA: purtroppo il mondo è pieno di gente poco raccomandabile
- LA VITA E' 'NA TEMPESTA MA PJALLO AR CULO E' 'N LAMPO: esortazione a prestare molta attenzione agli avvenimenti della vita
- CHI VISSE SPERANNO, MORI' TRIBBOLANNO: chi visse di speranza, campò di stenti fino alla morte
- L'OCCASIONE FA' L'OMO MIGNOTTONE: l'occasione di avere un rapporto sessuale rende l'uomo oggetto di facili costumi
- CHI L'ARRICCIA L'APPICCIA: chi rolla la canna poi l'accende
- DU' COZZE SO' MEZZA FREGNA, QUATTRO COZZE 'NA FREGNA 'NTERA: a volte è meglio la quantità della qualità
- 'N CAMPIONE CHE FORI GALOPPA, VIENE ALLA ROMA E DIVENTA 'NA PIPPA: strana sindrome che colpisce qualsiasi campione acquistato dalla Roma
- CAZZO! 'N CULO TE LO PIAZZO. 'N BOCCA TE LO STRIZZO. E MO C'HAI FATTO 'STO RIMONE BECCA 'N CULO 'STO BASTONE: botta e risposta fra bambini degli anni '80, tipicamente romani
- NUN C'E' TRIPPA PE' GATTI: non c'è nessuna possibilità
- PE' LE DONNE BONE E BRUTTE LA CERIOLA C'E' PE' TUTTE: per ogni tipo di bellezza femminile non si presenta il problema di avere rapporti sessuali con il sottoscritto
- GIRA GIRA ER CITRIOLO VA SEMPRE 'N CULO ALL'ORTOLANO: dai e dai chi ci rimette è sempre la stessa persona
- SARO' BRUTTO, SARO' RACCHIO MA C'HO 'R CAZZO CH'E' 'N'ABBACCHIO: non fermarti all'esteriorità del mio IO ma scava nel mio subconscio
- SO' CAZZI DA CACA': la sitazione si è fatta molto difficile
(*) CACIARA è un marchio registrato di Sandro "La Caciara".
Espressioni volte ad indicare una
particolare condizione psicofisica
- SE SCHIZZAMO COR DENTIFRICIO/COCCOLINO/VETRIOLO: siamo esageratamente euforici
- STAI A SBORA': sei eccessivamente agitato o felice
- ME PIJA/M'ATTIZZA/JE STO A ROTA: mi eccita molto
- M'ARALLA/M'ACCHIAPPA 'NA CIFRA/CIOFRA/CIAIFRA/SOMMA: vedi sopra
- C'HAI LE CACCOLE AR CERVELLO: non sei nel pieno delle tue facoltà mentali
- STO A SVARIA' NER FLASH/STO FLASHATO: non ho un perfetto possesso delle mie facoltà
- STO SOTTO A 'N TRENO: non sono in perfette condizioni psicofisiche
- OGGI SEI 'N PO' RIMBICINCOJO: non mi sembri particolarmente acuto
- JE STO COME 'NA PIGNA/ZUCCHINA: appellativo usato per descrivere il raggiungimento di uno stato poco dignitoso
- STO' FORI COME 'N BARCONE/'N TERAZZO/L'ASTA DE 'NA BANDIERA/ER PENNONE DE 'NA NAVE: non sono nel pieno possesso delle mie facoltà mentali
- STO COME 'NA FOCA 'N CINTA SU 'NO SCOJO: non mi sento molto in forma
- SO' PROPIO CUCINATO: il mio stato di salute lascia alquanto a desiderare
- STAMMATINA STO' PROPIO 'NA CHIAVICA: il mattino, oggi, non mi ha trovato nella mia forma migliore
- T'ABBUCHI CO' A' NUTELLA/COR VALIUM: l'eccessiva presenza di elementi estranei nella tua circolazione sanguigna nuoce alle tue facoltà mentali
- MA CHE TE SEI FUMATO LE PAGGINE GGIALLE?/L'ELENCHI AL- MZ?/ER TUTTOCITTA'?: ma che sei matto?
- JE STO 'NA MOUSSE/'NA CREMA appellativo usato per descrivere il raggiungimento di uno stato di estrema rilassatezza e contentezza
- STO 'NA FIABA: espressione volta a sottolineare uno stato di benessere particolarmente pronunciato
- SI' TE VEDE 'A MERDA, S'ARIPIJA: la tua condizione psicofisica è davvero miserevole
- SO' PARTITO DE CRANIO/STO A SBROCCA'/M'E' PARTITA 'A BROCCA: vedi sopra
- L'HANNO RACCÓRTO COR CUCCHIAINO: frase idiomatica utilizzata per descrivere una persona ridotta dagli eventi in gravi condizioni fisiche (o anche morali)
- ME PIACEREBBE STA' 5 MINUTI DENTRO 'A TESTA TUA PE' RIPOSAMME 'N PO': mi ritengo particolarmente stanco
- ME STA A VENI' 'NA CECAGNA: sto per essere colpito da un solenne attacco di sonno
- C'HAI ER SONNO CHE TE CORE APPRESSO: dicesi di persona che ha degli ottimi rapporti con il cuscino
- C'E' ANNATO 'N FISSA: l'argomento lo ha interessato a tal punto da distoglierlo da ogni altra occupazione
- SO' 'MPALLATO: sono concentrato in una attività a tal punto da perdere il contatto con il resto del mondo
- ME SO' ACCANNATO: vedi sopra
- NUN ME REGGE LA POMPA/STO A SBOTTA'/STO ALLA FRUTTA: sono terribilmente stressato
- C'HO LI CRAMPI AR CULO: la mia tenuta fisica lascia alquanto a desiderare
- C'HAI LI GNERPOCOCCHI: il tuo stato di salute è piuttosto precario
- ME SO' SDRAIATO/ALLUNGATO/ADDOBBATO/SPALMATO: sono caduto rovinosamente
- ME SO' 'NFROCIATO/'NFREGNATO/STAMPATO: vedi sopra
- HO PIJATO 'STO PALETTO/C'HO FATTO 'STA GREZZA: ho fatto una magra figura
- ME STO A TAJA'/ME STO A SPACCA': mi sto divertendo in maniera esagitata
- ME STO A ROTOLA' SUR PAVIMENTO: mi sto divertendo molto
- ME SPARECCHIO SUR TAVOLO: la mia disposizione all'ilarità mi provoca prolungati blocchi mascellari
- C'HO IL MASCARPONE ALLE PALLE: la mia noia è giunta ai limiti del sopportabile
- STO A SMARTI'/A STRIPPA'/A SBIANCA': sto sudando freddo
- STO A ROSICA': sono assolutamente insoddisfatto di come si è evoluta la situazione
- ME SO' GIOCATO/VENNUTO PURE L'ANIMA: ho eseguito l'azione con particolari sforzi e molto impegno
- STO A FA' 'N BAMBINO/BAMBINELLO: sto facendo qualcosa che richieda uno sforzo sovrumano
- STO A MORI': espressione che evidenzia una convulsione ripetuta
- ME SE SO' RIPROPOSTI/L'HO RIVEDUTI: ho rimesso quello che avevo mangiato
- C'HO DENTRO DU REGAZZINI CO' LE MECAP: ho una leggera pesantezza di stomaco, dovuta molto probabilmente ad una cattiva digestione
- ME SENTO COME 'N'OVO DE PASQUA SOTTO L'ARBERO DE NATALE: forse ho esagerato con gli alcolici
- SO' ARRIGGIRATO: ho bevuto un po' troppo
- JE STO COME 'NO SQUALO DE TERA: sono propenso alla masticazione di sostanze stupefacenti
- CHE STRIPPATA PE' TE: mi sono preso un bello spavento per te
- BELLA PE' TE: sono contento che le cose si siano risolte a tuo favore nel migliore dei modi
- C'HA 'NA DEPRESSIONE TARMENTE FORTE CHE JE' SE SO' SGONFIATI/AMMOSCIATI PURE LI LOBBI DELLE RECCHIE: il pover'uomo si è assai debilitato per via della sua notevole depressione
- ME PIOTTA 'A CALOTTA: ho un forte mal di testa
- OGGI ME SENTO COME PINOCCHIO NER VENTRE DA' 'A BBALENA: non mi sento troppo bene
- STAMMATINA ME SO' ARZATO COLLA CAPPELLA ATTACCATA AR SOFFITTO: oggi, il mio umore mattutino non è dei migliori
- ME RODE COSI' TANTO 'R CULO CHE SE C'ENFILI 'NA MATITA T'AH TEMPERO: il mio umore non è dei migliori
- ME GIRENO TARMENTE I COJONI CHE CI'AROTO LI CORTELLI: sono decisamente nervoso
- C'HAI 'NA FIATELLA CHE TE SE VEDONO LE PAROLE USCI' DE BOCCA: la tua alitosi è insopportabile
- C'HAI LI DENTI COSI' GIALLI CHE SE CALA 'A NEBBIA LI POI USA' COME SEGNALI STRADALI: non sei abbastanza accurato nella pulizia dei tuoi denti
- SI' TE METTI 'N CAPPELLO VERDE TE SCAMBIANO PE' 'N CASSONETTO: emani un olezzo insopportabile
- QUELLO E' COSI' ZOZZO CHE PE' DIMAGRI' SE FA LA DOCCIA: vedi sopra
- TE VEDO ACCALAMARATO: hai delle evidenti occhiaie
- ME STA A CALA' 'A CATARATTA: sono lievemente stanco
- TE SO' RIMASTI DU SCUDI DE VITA: dicesi a persona molto anziana a cui non è rimasto molto da vivere
- QUELLO STA A FA' CUCU' NELL' ORTRETOMBA: statisticamente, quel poveretto ha poche possibilità di sopravvivere
- ME SO' BUTTATO SUR MATERASSO A QUATTRO DE SPADE: essere stanchissimi, tanto da cadere sul letto a braccia e gambe divaricate
- JE STO A QUATTRO DE SPADE: sono decisamente stanco
- ME STO' A CHIUDE COME 'NA BIBBIA: mi sta prendendo una certa sonnolenza
- JE' STO TUTTO ASSORBITO: mi sento molto stanco
Domande e risposte tipiche
- ANACABBESIO/ANACAPONZIO?: non hai colto forse il senso?
- ME LA CONCALLI?: potresti riscaldarmi questa cosa?
- LO STO A FA': non illuderti affatto che io compia questa azione
- L'HO GIA' FATTO: rafforzativo de "LO STO A FA'"
- VIENIME COR FOCO/DAMME 'NA PIETRA FOCAIA: per favore fammi accendere
- STAMME AD ALLUNGA' 'NA CIOSPA/SVAPORA/ZANNA: mi offriresti gentilmente una sigaretta?
- DAMME DU' SPUTI/M'E' FINITA 'A BRODA: fammi il pieno, per favore
- CACCIA LA SVANZICA: tira fuori i soldi (può essere usato in modo gentile o violento a seconda del tono)
- ME STAI A PIJA' PEL CULO?: mi stai forse sbeffeggiando?
- QUANTO SFOGA?: quanto costa? Quant'è?
Definizioni varie
- TE PREGO: "non ci credo...!"
- TIPO CHE: locuzione avverbiale di intercalare
- TOMBATO/SVASTICATO/TROMBATO/STECCATO: bocciato
- SMANAZZARE/SMANETTARE: agitare le mani in maniera esagitata
- STECCARE: dividere qualcosa in parti eque
- 'NA SPADA/'NA FISSA/'N TRENO/'N TAGLIO/'NA SCHEGGIA: dicesi di cose estremamente piacevoli
- SGAFICO/(S)GHICIORFO/CE STA TUTTO/BONO COME 'R PANE: vedi sopra
- 'NA CHIAVICA/'NA CLOACA: dicesi di cose estremamente sgradevoli
- 'NA CIFRA/'NA CIAIFRA/UN BOTTO/UN FRACCO/'NA SOMMA: dicesi di quantità assai notevole
- E' 'N ACIDO/J'AMMOLLA: funziona particolarmente bene
- 'NA BOTTA AR CORE: dicesi di un evento particolarmente traumatico
- E' DA PAJURA: espressione che indica il particolare gradimento verso una cosa, un evento o una persona
- CE SPACCO MORTO DA 'STI PIZZI: sono usuale frequentatore di questi luoghi ameni
- E' ITO ALL'ARBERI PIZZUTI: è passato a miglior vita (è spirato)
- E' ITO AR GABBIO: la sua cattiva condotta lo ha portato a frequentare l'ameno ambiente delle carceri
- M'APPONGO: prendere posizione (usato dagli "zauri" in un linguaggio forbito)
- ER CHITARONE: scherzo consistente nello schiacciare insieme tutti i pulsanti di un citofono
- E' CALLA CALLA: dicesi di cosa molto calda
- HO SVORTATO (SVORTARE): ho ottenuto (ottenere) un decisivo miglioramento del tenore della mia vita
- SE LO SO' 'NCULATO: gli hanno provocato dell'autentico dolore (fisico o morale)
- TO'O TIRANO APPRESSO: puoi reperire questo oggetto con facilità e a basso prezzo
- PINNA: acrobazia effettuata normalmente con veicolo a due ruote; impennata
- C'HO 'NA ROTA CH'E' 'NA CACIOTTA: il copertone posteriore del mio motorino è liscio e usurato
- C'HO LA MOTO CHE ARA: al semaforo provoco profondi solchi sul manto stradale con la ruota posteriore della mia moto
- STAI ANNA' LOCCO LOCCO/FRISO FRISO: espressione rivolta ai guidatori la cui velocità è particolarmente bassa
- PIOTTA 'NA CIFRA: va molto veloce o procede con grande efficienza
- A TUTTA CALLARA/A PALLA/A CANNONELLA: spinto fino ai limiti delle sue possibilità
- A MAZZETTA/A PIOTTELLA: vedi sopra
- NUN CE SE VEDE MANCO A SCULA': è talmente buio che neppure la buona sorte può aiutarci a vedere
- ME SO' ROTTO LE PALLE/LI COJONI/ER CAZZO: sono decisamente stufo nonché seccato
- ME SO' FATTO 'N CULO COSI': ho lavorato duramente
- MO' SO' CAZZI DA CACA': la situazione si è fatta preoccupante
- ME STO A FA' 'NA CURTURA: sto imparando molto (tono ironico)
- E CHE TE CREDI CHE STO' A PETTINA' 'E BAMBOLE?: sei forse dell'idea che mi stia dedicando ad attività di scarso contenuto intellettivo?
- STA 'N CULO ALLA LUNA: è davvero molto lontano
- STANOTTE HO SONATO ER CHITARONE: ho passato la notte in bianco
- C'HO CERTI CAZZI PEL CULO CHE MANCO TE CHE SEI DER MESTIERE L'HAI MAI VISTI: ho dei seri problemi
- ME STARNAZZA LA FILIAZZA: c'ho la donna che mi rompe le scatole
- CHE JE' SEI ITO BARZOTTO?: per caso l'azione che avevi intrapreso ha avuto una misera riuscita?
- M'HANNO FATTO OLMO/SOGGETTO: mi hanno posto al centro dell'attenzione
- FA COSI' CALLO CHE SUL LETTO C'HO LASCIATO 'A SACRA SINDONE: questa notte c'è stato un caldo incredibile
- MA CHE C'HAI PRESO 'E FERIE PE' ROMPEME I COJONI?: hai forse deciso di infastidirmi in modo organizzato e continuativo?
Azioni
'NGUATTARE/INZOTTARE/AZZOTTARE: appropriarsi di un bene altrui senza il permesso
- IMBERTARE O 'MBERTARE: nascondere o nascondere per rubare
- CIOCCATELO/SPIZZATELO: osservalo con attenzione
- STA' A DI' 'NA CALLA (dire una calla): stai dicendo una fesseria
- ME STAI A DA' 'NA SOLA/ME STAI A COJONA': stai cercando di raggirarmi
- TE DO/TE PISCIO 'N CULO/MA DE CHE: non seguo le tue opinioni né faccio ciò che vuoi
- STAI A FA' 'R VAGO: stai fingendo di non capire
- STAI A GUFA': stai sperando che le cose non vadano per il meglio
- STAI A TAROCCA'/A FA' I MAGHEGGI: la tua contraffazione risulta alquanto palese
- CE STAI A 'NNA' DE PUZZA: vedi sopra
- T'HO SGAMATO: ho scoperto i tuoi sporchi trucchi o inganni
- ME SO' DATO/ME LA SO' SQUAJATA: sono fuggito fulmineamente
- STO/VADO A FETTE: sono/vado a piedi
- SE 'NGARELLAMO/S'ATTACCAMO: confrontiamoci duramente in una gara competitiva
- DAMOSE 'NA PUNTA: diamoci un appuntamento
- CALAMOSE AR FESTA/IMBOCCAMOGLIE: ci conviene partecipare al ludico intrattenimento tra amici
- ME VADO A FA' 'NA PENNICA: vado a far riposare le mie stanche membra
- ME LO SO' SIFONATO: ho ingerito codesta pietanza con incredibile rapidità
- ME LO SO' ZINCATO/BISCOTTATO/AZZOTTATO/ZOTTATO: dicesi di oggetto sottratto con destrezza
- ME SO' FATTO 'N CULO COME 'N ACCHIAPPATOPI: i lavoro che ho fatto è stato veramente massacrante
- ME SO' ACCARTOCCIATO: ho avuto un incidente piuttosto grave.